lunedì 30 aprile 2018

Ho ripreso le lezioni

Era da un pò che pensavo  di voler riprendere un corso di Tombolo.

Il lungo periodo da autodidatta è stato ed è piacevole perchè si decide liberamente cosa lavorare, si scelgono i disegni, si cerca nel web, si sfogliano i vecchi appunti e le vecchie lezioni, insomma si sta in movimento. 

Però, perchè c'è un però, il lavoro da autodidatta è un lavoro solitario, si decidono tempi e modalità e spesso il tempo è solo quello ritagliato, pochissimo, tra i mille impegni.
Ecco perchè è da un pò che  pensavo ad un corso strutturato con una insegnante. La mia "vecchia" insegnante Nicoletta ha chiuso la sua scuola e trovarne una nuova non è semplice.
Poi un giorno mio marito mi dice: "Hai visto  il cartello per la dimostrazione di tombolo vicino alla scuola di nostra figlia?"
Cosaaa??? No, non lo avevo visto, eppure era lì, davanti ai miei occhi!
Ho chiamato, sono andata e  Oplà..... Ho ricominciato.

Ed ho ricominciato nel vero senso della parola, dalle cose semplici ma con un elemento nuovo: IL DISEGNO.





Il corso  che ho iniziato è di "Merletto aquilano" e la mia insegnante Antonella della Bella è molto, molto brava.  
Il merletto aquilano è un merletto geometrico (torchon) e fin qui nulla di nuovo per me ma la sua peculiarità è che oltre ad imparare i punti (reti, moschetta, ragnetti, etc,..)  si impara di pari passo a disegnare i punti, ogni punto viene prima disegnato e poi lavorato. Proprio quello che mi serviva.



Passare dal Cluny al torchon aquilano è un bel salto. Qui tutto è geometrico, chiaro, pulito e l'esecuzione per me è veloce. Si tratta di due tecniche diverse ognuna con le sue difficoltà e bellezze.
Ma devo ammetterlo la parte di progettazione del disegno mi entusiasma non poco. Bucare il cartone dopo aver realizzato il disegno mi appaga, mi fa sentire ancora di più Merlettaia. Poter creare il disegno di un progetto che nasce nella nostra testa è straordinario e le possibilità, le potenzialità della creazione sono infinite.



E così oggi vi mostro, in alto, il primo imparaticcio a rete Dieppe ma soprattutto il primo centro interamente disegnato da me con foglio quadrettato, matita, cartoncino, punteruolo, tratto-pen per riportare i punti sul cartoncino bucato.


  
 





In questo primo centro ho inserito i punti  base imparati: rete Dieppe, ragnetti, conocchiole, punto moschetta.
Ed ecco le fasi finali.



Lavoro finito in due settimane. 
Quando ho realizzato il disegno non sapevo bene come sarebbe stato l'effetto finale, ora che l'ho finito devo ammettere che mi piace. 
La serie di conocchiole messe in diagonale una dopo l'altra da l'idea di una girandola.
Voi che ne dite?






 
Lavoro e cartoncino.

Per chiudere questo lungo post volevo pubblicizzare un evento a cui parteciperò:




Sabato 26 maggio 2018 a Zagarolo ci sarà il raduno dei merletti, la giornata dedicata ai merlettai e merlettaie  a cui  parteciperò.
Se qualcuno di voi prenderà parte all'evento sarò ben contenta di incontrarla.

Un saluto a tutti e soprattutto Buon  

1 Maggio!!!

 

 

venerdì 13 aprile 2018

Tombolo.... Pizzo Cluny in seta. Lavoro Finito


Vi ricordate il "vecchio" lavoro a tombolo postato qui?
Dopo 10 anni di lavoro e polvere finalmente l'ho finito! Che soddisfazione!!







Ed ecco le ultime fasi di lavorazione, le ho fotografata per farle rimanere nella memoria: l'ultimo quadratino...


 L'ultimo pezzetto....



Le ultime palmette! 
 

 Finito!




Un tripudio di palmette. Non le ho contate, ma prima o poi lo farò!

E qui due foto del passaggio a punto Spagna,  il punto che crea la fettuccia lavorata per tutto il centro a Cluny.



Dire che sono soddisfatta è dir poco! Sono felicissima di aver messo un punto almeno ad uno dei due lavori che mi porto dietro da 10 anni e che per fortuna non ho mai smontato. 
La perseveranza questa volta ha avuto la meglio e posso scrivere la parola FINE.

N.B. Speriamo di non metterci altri 10 anni per montare la stoffa.

Come sempre un saluto ed un grazie a tutti coloro che  sbirceranno nel mio blog.

mercoledì 21 marzo 2018

Lavoretti pasquali

Voi direte: "ma ogni occasione è  buona per fare qualche lavoretto ..." Io aggiungo con la mia Regina sì! 
Ogni occasione, festa o ricorrenza è buona per passare il pomeriggio a  divertirci insieme!

Oggi vi presento la famiglia dei coniglietti:






Ho trovato l'idea  nel web, una fonte infinita di progetti. 
Ho preso l'idea e poi con la fantasia e in corso di lavorazione l'ho adattata.
Con mia figlia ci siamo sistemate  in terra circondate da colori, pennelli, carta, cartoncino, forbici, colla etc.... 

Ecco qua le fasi di lavorazione:










In un pomeriggio abbiamo creato una bella famiglia di coniglietti come fuori porta per il periodo pasquale.

I conglietti sono in cartoncino, i nasetti li ho fatti con l'uncinetto, le decorazioni/vestiario per renderli diversi l'uno dall'altro,  sono frutto delle idee di mia figlia con qualche mio suggerimento. 
Occhi e baffi, disegnati con il pennarello, sono opera di mia figlia.

Ed ora ve li presento:
  • papà coniglio con una cravatta in morbido feltro e cartoncino arricciolato;
  • la mamma coniglio grembiule in feltro e coroncina
  • La coppia insieme:


  • La  figlia coniglietto nera, la mia preferita, per distinguere i maschietti dalle feminnucce ho fatto fare a mia figlia gli occhietti con le ciglie solo per le femmine.


  • Coniglietto giallo  e rosso,


  •  Coniglietto arancio e verde:


  •  Ed ecco i piccolini al completo:



Infine ho trovato il modo di unirli e sistemarli  come fuori porta:


Quando si fanno questi lavoretti veloci il divertimento è assicurato. 

Un abbraccio ed un grazie a tutti coloro che mi faranno visita.